sabato 5 dicembre 2020
19.12.2011 - Donatella Lauria

Il viaggio a Genova dell'Istituto Fondazione Scuole Dante Alighieri

Gli alunni diventano giornalisti per un giorno. Ecco l'articolo scritto a più mani di una giornata di visita al Palazzo Ducale di Genova

I bambini della classe quinta dell'Istituto Fondazione Scuole Dante Alighieri per l'Istruzione- Almerini- raccontano la loro esperienza in occasione dell'uscita didattica svolta a Genova presso il Palazzo Ducale.

Chiara:...siamo andati a Genova vedere il museo delle opere d'arte di Van Gogh. Il primo laboratorio stato quello di Matefitness dove abbiamo fatto tanti giochi. Mi è piaciuto molto il gioco in cui c'erano due bambini legati insieme per i polsi con due corde e dovevano cercare di slegarsi. Io ero con Veronica, ci siamo fatte tante risate perché ogni volta che cercavamo di slegarci, peggioravamo la situazione. Poi, alla fine, la maestra ci ha aiutato e ci siamo riuscite.

Veronica: La signorina che ci aiutava e ci spiegava i giochi si chiamava Linda. Ci ha spiegato diversi giochi di logica ma anche divertenti. Mi dispiace solo che il tempo sia volato!

Silvia: mi sono divertita un sacco, il gioco che mi è piaciuto di più è stato quello dei supereroi!

Maura: dovevamo far passare quattro bambini in quindici minuti da una parte all'altra di un ponte… Non è così facile come può sembrare!!

Lorenzo: Il laboratorio di matematica mi è piaciuto un po' meno…

Viola: dopo abbiamo fatto laboratorio artistico di nome       “Sogni”. È stato molto bello: si doveva incollare tutto ciò che si voleva sopra delle copie di quadri dei più grandi pittori.

Alessio: abbiamo ritagliato delle figure dei fogli e poi le cose ritagliate si dovevano incollare sul dipinto per personalizzarlo.

Chiara: noi dovevamo farci delle foto, poi la signora le stampate e noi l'abbiamo incollate sul foglio.

Mattia: poi siamo andati a pranzare davanti a una fontana, poi tiravamo il cibo ai piccioni perché pranzassero anche loro.

Athena: siamo andati un po' in giro per Genova, abbiamo fatto la foto tutti insieme davanti alla chiesa di San Lorenzo, fatta di marmo e di ardesia. Siamo scesi al porto dove ci siamo messi ad osservare i pesci e, alcune persone ritiravano il pane, ma i gabbiani lo rubavano.

Giorgia: quando siamo entrati abbiamo potuto vedere com'era la camera di Van Gogh e, sulla parete, c'erano dei bellissimi quadri, tra i quali anche un quadro con delle scarpe vecchie.

Manuele: e poi c'era dipinto delle scarpe di Van Gogh che conoscevamo già perché ce l'aveva spiegato in classe la maestra.

Maura: la nostra guida era Valentina, io non le riuscivo a stare dietro perché andava veloce come un razzo !

Veronica: Non mi sono piaciuti due o tre quadri, con degli schizzi di colore che rappresentavano dei paesaggi. Erano quadri astratti ma ho scoperto che preferisco pittori realisti, infatti i quadri più belli, secondo me, erano quelli che rappresentavano paesaggi fioriti, oceani e altri affascinanti quadri che sembravano fotografie.

Rossana: il quadro più bello era ritratto di Van Gogh e nei quadri usava i colori scuri ma dopo che è andato a Parigi e ha scoperto i colori chiari, i quadri diventavano ancora più belli.

Simone: Van Gogh poi va a Parigi e scopre le tecniche degli impressionisti, e dipinge con i colori chiari

Lorenzo: il quadro delle montagne mi piaciuto moltissimo perché mi ricorda le montagne del Trentino dove sono stato l'anno scorso

Matilda: mi sono rimasti impressi dei quadri che mi sono piaciuti tantissimo: erano paesaggi montani con laghetti, cerbiatti, poi ce n'era uno col mare al tramonto, così ricco di dettagli da sembrare una foto, è stato davvero emozionante!

Gianluca: a me ha colpito un quadro nella prima sala che raffigurava un'onda che sbatteva contro gli scogli vicino al bosco. Era talmente realistico da sembrare una foto!!!

Lorenzo: c'era un quadro importantissimo  “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” purtroppo non posso descrivere tutti dipinti però le dico questo: sono bellissimi!!!!

Giulia: nella sala dove c'era la casa in miniatura di Monet (…) Ho visto il quadro che mi è piaciuto di più: rappresentava un ponte e un lago che Monet ha dipinto nel giardino di casa sua

Silvia: a me di questa gita mi è piaciuto parecchio la mostra di Van Gogh perché ero molto affascinata dei quadri, invece, il laboratorio sogni non mi è piaciuto, però mi sono divertita lo stesso.

Matilda: questa gita stata una delle più belle, spero che, prima di abbandonare la scuola mirini, i miei compagni la maestra Arianna, si possono fare tante altre belle gite insieme.

Maura: questo giorno è stato il più bello del mondo!!!!

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo