giovedì 22 ottobre 2020
22.08.2012 - G.P.

Camporosso: Carabinieri arrestano un 37enne, autore di ricettazione, truffa ed utilizzo di titoli di credito di provenienza furtiva

Ieri i Carabinieri di Ventimiglia hanno arrestato un cittadino di Camporosso, R. Chindamo. All’uomo la Procura di Sanremo e i Carabinieri contestano i reati di truffa, ricettazione ed utilizzo di assegni rubati.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Ventimiglia, nella giornata di ieri, hanno arrestato un 37enne di Camporosso, Rochino Chindamo sul quale pendeva un’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Sanremo, che ne disponeva gli arresti domiciliari.

All’uomo vengono rivolte le accuse di ricettazione e truffa per aver ricevuto, al fine di trarne profitto, assegni di provenienza furtiva e per avere ceduto in pagamento, attraverso artifici e raggiri, alcuni assegni rubati, opportunamente compilati, utilizzati per l’acquisto di partite di legname. L’importo dei titoli di credito si aggirava intorno ai di 2.294,00 €, benefattore una ditta di Ventimiglia. Al Chindamo viene inoltre contestato il fatto di aver tentato di incassare  un assegno di provenienza furtiva, all’interno di un istituto di credito di Camporosso (IM) dell’importo di € 600,00; con raggiri ed artifici, lo stesso provava a sottrarre  pannelli in legno da una ditta specializzata di Camporosso, per l’importo di 2.232,45€, allontanandosi senza pagare. Il tempo di commissione dei reati contestati si attesta  tra maggio e luglio 2012.

I Carabinieri della Compagnia di Ventimiglia, dopo essere giunti all’identificazione dell’autore, lo hanno deferito a piede libero alla Procura della Repubblica di Sanremo, chiedendo ed ottenendo la misura cautelare nei confronti dell’uomo, visti i gravi indizi di colpevolezza raccolti e il pericolo di reiterazione del reato, considerati anche i suoi trascorsi.

Dopo le formalità di rito, il 37enne è stato accompagnato presso la sua dimora in Camporosso, dove eseguirà la misura restrittiva. La stessa produrrà gli effetti che la ratio prevede per questa misura:  inibire contatti con terzi e la possibilità di movimento, preservando dal rischio di reiterazione dell’attività delittuosa.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo