sabato 17 novembre 2018
08.11.2018 - E. Carassan

Genova: debutta la "medicina narrativa", quando il teatro entra in corsia.

Il progetto “Teatro DiLetto” ideato dallo scrittore Ivano Malcotti e messo a punto da tre associazioni genovesi – la Gigi Ghirotti, il Gruppo Città di Genova e l’Istituto Italiano di Bioetica – ha debuttato da pochi mesi.

Il nome del progetto, spiega l’ideatore, gioca con i termini diletto, perché si tratta di un’attività divertente, e letto, perché si rivolge a persone allettate a causa di malattie degenerative o terminali.

La persona assistita è posta al centro di ogni iniziativa, e stimolata dalla capacita degli operatori , nella ricerca di elementi significativi della vita passata, per esplorare con attenzione i significati emotivi ritenuti importanti dalla stessa.

E’ bene dirlo, prosegue Malcotti: " la persona da assistere ci viene indicata dai medici o dallo staff della Gigi Ghirotti  , il nostro lavoro è quello di ascoltare con attenzione la persona, evitando  di guidarla  ma bensì cercando di orientarla nella ricerca delle emozioni più profonde o ricordi piacevoli.

Ogni espressione emotiva viene accolta con cura e in un secondo momento teatralizzata per la “messa in scena” al capezzale delle persona malata e dei suoi cari.

Non dobbiamo pensare al Teatro DiLetto come un progetto caricatevole . “I benefici sotto il profilo della cura sono notevoli, perché la persona malata si sente protagonista di un percorso che le restituisce

vitalità “ spiega Ivana Carpanelli , (autrice del progetto di professione infermiera dirigente e counselor esperta in conduzione di gruppo): “stiamo pensando di utilizzare questa esperienza per redigere un manuale dei caregivers e proporre una formazione degli operatori della cura”.

La prima persona che ha aderito è Marilda Nicolini, scrittrice di Sestri Levante affetta da una grave forma di artrite reumatoide, in sedia a rotelle, che i volontari della Ghirotti seguono a casa.

“La donna, depressa a causa della malattia, aveva smesso di scrivere, ma sognava di veder trasformato in spettacolo uno dei suoi romanzi. Durante le sedute ha riscritto lei stessa una sua storia in forma di copione, che andrà in scena, a Sestri Levante l’8 marzo 2019 .

Le richieste da parte dell’utenza sono numerose soprattutto a domicilio ma anche l’offerta di collaborazione da parte di artisti o personale tecnico è davvero stupefacente.

Il prossimo evento sarà a Dicembre all’interno dell’Hospice di Genova-Bolzaneto con un concerto lirico da parte della soprano Chiara Bisso, il baritono Carlo Prunali e il pianista Dario Bonuccelli.

Oltre ai citati Malcotti, Carpanelli , Bisso, Prunali, Bonuccelli, collaborano generosamente al progetto

Claudia Frandi (Psicoterapeuta), Valeria Stagno (Counselor), Michele De Ruvo (Medico della Gigi Ghirotti), Maria Pia Di Pietro (Coordinatrice e docente volontari Gigi Ghirotti) e gli artisti Flavia Barbacetto, Stefano Cabrera, Giorgio De Virgiliis, Graziano Nardini, Cristina Gagino, Luca Pastorino.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo