lunedì 24 aprile 2017
13.12.2012 - Alessandra Chiappori

Lo spazio vuoto è "sempre meno vuoto"

Presentata stamane "Aperture", la stagione 2013 di musica e teatro del piccolo spazio culturale nel centro di Oneglia

Conferenza stampa di presentazione della stagione 2013 de Lo Spazio Vuoto

È stato presentato stamane nell’omonimo spazio di via Bonfante, ricavato da una ex lavanderia, il cartellone 2013 de Lo Spazio Vuoto, la piccola ma accogliente sala teatrale che da tre anni a questa parte si propone di fare e offrire cultura nel pieno centro di Oneglia.

“Apeture” , è così che si intitola la stagione 2013 che, come da tradizione de Lo Spazio Vuoto, abbina spettacoli teatrali e musicali: “ringraziamo il nostro grafico Andrea Novaro, insieme a cui abbiamo realizzato la locandina per il 2013 – ha ricordato Livia Carli, che insieme a Gianni Oliveri anima il piccolo teatro e organizza il cartellone – il titolo Aperture è significativo ora più che mai, in un periodo di crisi, per infondere la speranza che aprendosi la vita possa continuare, è importante. Ci rifacciamo al concetto di “ponte” già usato nel teatro da Grotowski, un legame tra pubblici e attori: qui l’ambiente è piccolo, ed è risultato essere la nostra carta vincente, si crea un rapporto intimo, è un’atmosfera che al primo impatto spaventa, ma è poi molto apprezzata anche dagli artisti”.

Apertura quindi nel senso teatrale, ma anche alle arti e ai linguaggi, visto che non solo si altereranno musica e performance, ma gli spettacoli in cartellone toccheranno testi diversi così come diverse concezioni di teatro, dal più classico al più sperimentale e avanguardistico, e ancora all’impegno civile e alla magia delle marionette, per abbracciare anche il teatro canzone: “alla base di tutti gli spettacoli c’è una profonda motivazione – ha spiegato Livia Carli ringraziando Sonia Asteggiante, consulente artistica – ci sono un desiderio e un’aspirazione, che fanno sì che si possa davvero parlare di arte, non solo per gli spettacoli più impegnati, ma anche per quelli imperniati sul puro riso, perché di ridere abbiamo anche bisogno”.

Sarà la musica ad aprire il ciclo degli spettacoli venerdì 18 gennaio con Rosario Bonaccorso e Bebo Ferra per un concerto jazz contrabbasso e chitarra, mentre sabato 19 gennaio 2012 concerto jazz per contrabbasso e sassofono, sempre con Rosario Bonaccorso e Francesco Cafiso; per gli appassionati del genere e i fan degli artisti doppia sessione, una con inizio alle 20.15 e una alle 21.15.

Il teatro debutterà invece domenica 27 gennaio, Giornata della Memoria, alle 21.15 con il testo di Hannah Arendt, nella riduzione e adattamento di Paola Bigatto “La Banalità del male” con la stessa Paola Bigatto.

Serata di cabaret surreale, sabato 9 febbraio, con “Bella tutta! I miei grassi giorni felici” di e con Elena Guerrini per la regia di Andrea Virgilio Franceschi, scenografia di Elena Piscitilli e Lisa Momenté; costumi di Agnes Esenzyl – Esuberanda Orbetello.

Il drammaturgo e cantautore Gian Piero Alloisio porterà sul palco, sabato 23 febbraio, l’intenso spettacolo di teatro-canzone da lui scritto e diretto,  “L’eco di Umberto - la musica infinita del Maestro Bindi”. Venerdì 8 marzo, in occasione della Festa della Donna, una grande protagonista del teatro italiano, Pamela Villoresi, sarà l’interprete di “Il mio Coppi – pedala, pedala…”, un soggetto di Albe Ros, testo di Daniela Morelli, costumi di Lucia Mariani, regia di Maurizio Panici.

“Angelica” di e con Andrea Cosentino, giovane e grande promessa del nostro teatro nazionale, sarà in scena domenica 17 marzo ancora per la regia di Andrea Virgilio Franceschi; aiuto drammaturgia e messa in scena a cura di Valentina Giacchetti.

A chiudere il mese di marzo, venerdì 22 e sabato 23, un evento internazionale! “Baraka Couleurs”, uno spettacolo di marionette  di e con Loïc Bettini in un racconto poetico e musicale per bambini, ma anche per grandi col cuore di bambino…

Venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 aprile saranno i padroni di casa Livia Carli e Gianni Oliveri della Compagnia Teatro Instabile a portare sul palcoscenico il primo spettacolo de Lo Spazio Vuoto ‘vietato ai minori’! “Quartett” da Heiner Muller, Crebillon Fils, Laclos per l’adattamento, la drammaturgia e la regia di Matteo Tarasco.

Chiuderà alla grande la stagione teatrale Maddalena Crippa nel tributo alla poesia del geniale autore italiano Pier Paolo Pasolini nella serata del 13 aprile 2013 in “Maddalena Crippa legge Pasolini”.

Nel mese di maggio ritornerà l’arte dei suoni con tre interessanti concerti di musica classica: il primo, venerdì 3, con Ermir Abeshi al violino e Valentina Messa al pianoforte, che eseguiranno musiche di Bartok, Brahms e Mozart. Secondo appuntamento venerdì 10, con musiche di Brahms, Debussy, Dvorak e Ravel per il duo di pianoforte composto da Valentina Oliveri e Angela Guasco. L’ultima serata di musica e della stagione 2013 de Lo Spazio Vuoto, si chiuderà il 24 maggio con il Trio Karina Organjan, soprano; Martina Rinaldi, mezzosoprano e Lucia Zarcone al pianoforte che si esibiranno con brani di Britten, Chausson, Dvorak e Schumann.

Il costo del biglietto singolo è di € 15,00; € 12,00 per gli studenti e gli  over 65; € 10,00 per gli allievi dei laboratori de Lo Spazio Vuoto. Lo spettacolo di marionette ‘Baraka Couleurs, € 8,00 per bambini fino a 10 anni. Il costo dell’abbonamento è di € 130,00 per l’intera stagione di teatro; € 95,00 per il teatro; € 35,00 per la musica. Fuori abbonamento: Concerti jazz Rosario Bonaccorso-Bebo Ferra e Rosario Bonaccorso-Francesco Cafiso, biglietto unico € 16,00 ciascuno.

I biglietti per tutti gli spettacoli si possono prenotare e acquistare per telefono ai numeri: 0183 960598 – 329 7433720 – 373 7007032 o direttamente presso Lo Spazio Vuoto – Via Bonfante, 37 – Imperia


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo