giovedì 14 dicembre 2017
12.10.2012 - Redazione

Nuovi corsi aperti a tutti al Liceo Artistico di Imperia

Da giovedì 18 ottobre partiranno i corsi di incisione e ceramica, mentre si è appena concluso lo stage dedicato al cinema

alcuni istanti dello stage in cinema all'istituto d'arte di Imperia

Il liceo artistico di Imperia si rinnova e apre le porte al pubblico: partiranno infatti giovedì 18 ottobre due corsi, gratuiti e aperti a tutti, tenuti da docenti qualificati. Incisione e ceramiche, queste le discipline cui sarà dedicata l’iniziativa. Il corso di incisione sarà tenuto dal Prof. Angelo Ardissone, docente presso l'Accademia di Belle Arti di Sanremo, avrà la durata di 40 ore e si terrà presso la sede della scuola dalle 13.30 alle 17.00 tutti i giovedì. Il corso di Ceramica sarà tenuto dal prof. Filidei, ex docente dell’istituto, avrà durata di 30 ore e si terrà dalle 17.30 alle 19.30 tutti i giovedì.

 

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 0183/610962 (chiedendo del Prof. Cecchetti per il corso di incisione o del Prof. Filidei per il corso di ceramica) o scrivere a imsd01000q@pec.istruzione.it specificando la propria richiesta.

 

Si è concluso invece ieri lo stage dedicato al cinema svolto sempre presso l’Istituto d’arte di Imperia. I diciotto allievi che ne hanno preso parte hanno reagito con grande entusiasmo prendendo tutti parte attivamente alle riprese di un vero e proprio film di fantascienza. “Ho deciso che per fare in modo che l'insegnamento di quelle tecniche lasciasse in loro un esperienza indelebile – spiega Angelo Licata, docente che ha curato il corso - dovevano essere protagonisti sul set, ed infatti sono stati coinvolti svolgendo mansioni tecniche, artistiche e prendendo decisioni su ogni aspetto della sequenza in cui erano coinvolti, come fa un regista in ogni produzione. È stato in pratica come avere 18 registi che dovevano trovare un accordo per ogni scelta artistica”.

Un’attività svolta proprio come nella realtà, prosegue Licata: “Siamo partiti dalle basi, per rinfrescare nozioni tecniche e regole narrative di base per poi passare alla creazione di una sceneggiatura, al successivo storyboard e subito dopo alle riprese vere e proprie. La sequenza del corto "CLOSER" in cui gli studenti sono stati coinvolti è stata realizzata all'interno della scuola d'arte di Imperia dove per l'occasione è stato realizzato un set in green screen di quasi 70mq. Gli studenti hanno così potuto riprendere il protagonista della sequenza sperimentando l'uso delle ottiche, l'uso dinamico della macchina da presa collegata ad un crane con testa remotata e l'uso delle luci sul set. Potendo comprendere come l'asse di ripresa, il movimento e la luce possano influenzare drasticamente l'estetica e la capacità narrativa di un inquadratura. Nelle fasi successive, una volta completato il montaggio, è stato insegnato loro come rimuovere il green screen dalle riprese, ricreare lo stesso movimento di camera e creare un set virtuale 3d con il software cinema 4d, per poi integrarlo con tecniche di compositing con il software After Effect”.

I risultati del lavoro svolto sono stati giudicati assolutamente professionali, con grande soddisfazione dell’insegnante e degli studenti coinvolti.

Conclude Licata: “Credo fermamente che Iniziative come queste, rese possibili grazie alla Scuola edile di Imperia, in patnership con Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, siano un'esperienza unica per gli studenti. Ho deciso quindi di coinvolgere altri professionisti, quali Andrea Languasco regista ed operatore di Imperia della AF video, Diego Casciola, talentuoso Direttore della Fotografia e Riccardo Antonino esperto in 3d e compositing di Torino, capaci di far vivere loro l'ambiente lavorativo mettendo finalmente alla prova ciò che hanno appreso ed imparando cose nuove, che solo l'esperienza diretta di chi ha vissuto davvero il cinema ti può trasmettere”.

 

alcuni istanti dello stage in cinema all'istituto d'arte di Imperia


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo