sabato 1 ottobre 2022
17.04.2012 - Alessandra Chiappori

Una serata all’insegna del thriller alla SOMS di Oneglia

“Cinema, musica e giallo” mercoledì 18 aprile in compagnia del regista Emilio Audissino

Alfred Hitchcock

Secondo appuntamento con il cinema “giallo” e il regista imperiese Emilio Audissino alla Società Operaia di Mutuo Soccorso di via Santa Lucia a Oneglia. “Cinema, musica e giallo”, questo il titolo della serata che si svolgerà mercoledì 18 aprile alle ore 21 presso la sala multimediale della SOMS e che sarà dedicata al genere poliziesco in continuità con il precedente incontro di Audissino sui molti colori del “giallo” nel cinema. In questo secondo appuntamento si continuerà a parlare di suspense, omicidi, misteri e investigatori, ma protagonista sarà la musica, un elemento tutt’altro che secondario nell’impianto di un film “giallo”, tipicamente creato per spaventare ed emozionare con la sorpresa. Audissino, dottore di ricerca in storia del cinema presso l’Università di Pisa con una tesi incentrata sulla musica per film, spiegherà il funzionamento di tutta quella serie di meccanismi emozionali e psicologici provocati dalla musica thriller.

La serata sarà, naturalmente, arricchita da citazioni tratte dalla storia del cinema e casi esemplari utilizzati per approfondire le spiegazioni. Tra tutti, la celeberrima sequenza cosiddetta “della doccia”, tratta dal film “Psyco” di Alfred Hitchcock, del 1960. Su una colonna sonora ancora oggi di grande impatto emotivo composta su iniziativa del musicista Bernard Herrmann (narrano le cronache che Hitchcock volesse lasciare la scena priva di musica), la protagonista del film viene assassinata a coltellate sotto la doccia. Durante la serata si scoprirà quali sono gli elementi che legano questa sequenza alla musica che l’accompagna, e i motivi per cui, a più di mezzo secolo di distanza, la scena di questo omicidio fa ancora saltare il pubblico sulla poltrona.

L’incontro con Audissino si inserisce nella rassegna “Viaggio tra i linguaggi”, organizzata e promossa dalla SOMS di Oneglia. I prossimi appuntamenti toccheranno ancora diversi aspetti del vasto panorama dei linguaggi delle arti e della vita quotidiana. Giovedì 26 aprile sarà ospite il professor Vittorio Coletti, che parlerà di Eugenio Montale e della sua poesia, maggio vedrà invece le ultime due serate, la prima delle quali si terrà giovedì 3 e vedrà ospite Giuseppe Varaldo, noto enigmista imperiese famoso per i suoi lunghissimi palindromi, in un incontro dedicato proprio alla ludolinguistica e alla letteratura creativa. Appuntamento, infine, giovedì 10 maggio con l’incontro sul linguaggio giornalistico in compagnia del giornalista Andrea Pomati, che parlerà di come il linguaggio giornalistico si destreggia tra parole e immagini.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo