mercoledì 19 settembre 2018
28.11.2012 - REDAZIONE

"La nostra volontà è speranza non il sogno di visionari"

Cinquecento agricoltori hanno dato vita ieri ad una protesta eclatante ad Imperia, in difesa del comparto agricoltura, per sottolinearne l'importanza in un momento fatto di tanti pagamenti e piogge che hanno cagionato (zona Braie/Camporosso) molti disagi.

Dopo le piogge che hanno messo a rischio (e parzialmente rovinato) il raccolto, dopo l'Imu che, a detta dei lavoratori del comparto agricolo, contribuirà a mettere in difficoltà un settore che dovrebbe porsi come veicolo trainante dell'economia imperiese, ieri, sotto la pioggia, è arrivata la protesta eclatante.

Cinquecento agricoltori arrabbiati, infatti, e stanchi di "promesse non mantenute" nonchè desiderosi di continuare ad operare in un comparto, quello agricolo, fondamentale, come detto, per l'economia sociale ed ambientale della nostra Provincia si sono riuniti ad Imperia per dire No all'Imu.

Confagricoltura, Anga - Giovani di Confagricoltura Imperia, Coldiretti, Cia, Movimenti Spontanei di Agricoltori, tutti insieme per un corteo che si è concluso davanti alla Prefettura: "Se oggi non veniamo ascoltati e le cose non cambieranno, centinaia di aziende saranno in serio pericolo! Ricordiamoci che senza agricoltura non possiamo parlare di futuro per la nostra provincia e Nazione. L'Imu è purtroppo lontanissima dalle esigenze delle nostre aziende agricole che, ad ora, sono a rischio di chiusura. La nostra volontà è lavoro e speranza, non il sogno di visionari".

"Bisogna continuare ad essere uniti senza distinzioni di bandiere o sindacato; vedere per una volta tutte le Associazioni di Categoria scendere in piazza insieme vuol dire che già qualcosa sta cambiando, che il futuro per fortuna non è ancora stato scritto e tutto dipenderà dalle nostre mani, sperando di avere interlocutori preparati e rispettosi verso la nostra categoria. Un solo grande rammarico, dove erano oggi i nostri amministratori e i nostri politici? Ricordiamoci che l'agricoltura in Provincia di Imperia conta oltre tremila aziende."

Queste le parole di Marco Damele, Coordinatore Provinciale Anga Imperia e giovani di ConfAgricoltura.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo