sabato 18 novembre 2017
08.12.2013 - Mara Cilli

Talenti si nasce, due mini ballerini in cerca del "Paradiso"

Letizia Arceri e Valerio Federico di Vallecrosia hanno la danza nel sangue e un talendo particolare: promettono un brillante e radioso futuro nel mondo del ballo.

A dieci anni si è ancora bambini, di solito si va a suola, si gioca  con gli amici, ci si sbucciano le ginocchia e si piange se il gelato cade a terra. Valerio e Letizia, a questa età, sono due spigliati bambini  prodigio della danza.

Letizia Arceri tornerà lunedì sui banchi della scuola elementare di Vallecrosia, località dove ha incontrato Valerio Federico  con cui condivide da tre anni la passione per la danza. Entrambi bravi a scuola, come nel ballo, riescono nel poco tempo libero a coltivare anche altre passioni: la musica, l’amicizia e il karate per lui.  Ballerini di latino americano, si allenano con costanza un paio di volte alla settimana presso la scuola di danza Jacqueline De Min a Vallecrosia, sotto la guida di Tony Arceri, orgoglioso papà della giovanissima Letizia. Ed è stato proprio Tony, assistendo casualmente ad un’improvvisata performance artistica di Valerio, ad intuirne la musicalità e l’incredibile abilità di movimento e a  trasformarlo in poco tempo in un provetto ballerino.

La curiosità e l’entusiasmo della loro giovane età viene fuori appena mi accingo a rivolgere alcune domande, per capire come è nata la passione per la danza

“Vedendo alcuni video di Michael Jackson ho capito di voler provare anch’io a danzare, confida Valerio, nella scuola di Tony ho conosciuto Letizia e da subito abbiamo stabilito un grande affiatamento.  Ci divertiamo molto ballando, è un modo per comunicare le nostre emozioni. Da più di  un anno partecipiamo a campionati e gare nazionali, ottenendo dei buoni risultati, alcuni mesi fa ad Alassio abbiamo conquistato il primo premio. Da grande vorrò fare il ballerino, il mio sogno è diventare campione mondiale di latino -americano e  maestro di danza”. Chiaro il suo obiettivo, da raggiungere con la costanza e la volontà che lo contraddistingue. Difficile pensare che abbia solo undici anni.

Letizia ha la danza nel proprio DNA. “Quando sento la musica, non posso fare a meno di ballare. Da sempre ho avuto come maestri mamma e papà, da loro ho imparato a stare sul palco, a non aver paura del pubblico, anche se in verità prima di ogni esibizione sento tremare le gambe. Ma è solo un attimo, perchè appena si diffonde la musica, la gente intorno non esiste più”.

Il maestro Tony Arceri, campione italiano 2012 in coppia con la ventimigliese Alexia Bonino, è l’artefice di questo duo artistico che promette tante soddisfazioni per il futuro “E’ la passione che fa la differenza  tra un buon ballerino e  un talento artistico, per questi due giovanissimi la strada è aperta, ma è tutta in salita”.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo