lunedì 5 dicembre 2022
06.12.2011 - Donatella Lauria

Sanremo, Centro- Sinistra spaccato contro l’aumento della Tarsu

Pd e Sel escludono l’ Italia dei Valori che protesta: "non intendiamo per ora gettare la croce addosso a nessuno ma ricordiamo che pretendiamo pari dignità” osserva il Portavoce imperiese dell’Idv

Non intendiamo per ora gettare la croce addosso a nessuno ne aprire un caso politico minacciando ritorsioni. Osserviamo, però, che l’esclusione dell’Italia dei Valori dall’iniziativa contro l’aumento della Tarsu comunale concretizzatasi nella riunione che si è tenuta Venerdì scorso presso il teatrino della Federazione operaia di Via Corradi a Sanremo è stata antipatica e di certo non ce ne dimenticheremo tanto presto. La decisione del Segretario cittadino del Partito Democratico, Rolando, e di quello del Sel, Carabalona, di rompere a Sanremo “ il fronte di Vasto” è ancora più stridente se si considera che, contemporaneamente alla loro iniziativa sanremese, a Genova il nostro Segretario nazionale Antonio Di Pietro rinunciava alla presentazione di un nostro candidato alle primarie in vista delle prossime elezioni amministrative nel capoluogo ligure per senso di lealtà verso la coalizione di centro- sinistra. Lo stesso non accade a Sanremo e ci dispiace che per sciocchi personalismi magari legati a piccoli screzi avvenuti nel passato tra i singoli protagonisti della politica matuziana, Sel e Pd perdano di vista la nobile funzione della politica proprio alle soglie di un biennio, il 2012- 2013, in cui varie ed importanti Amministrazioni comunali dell’Imperiese, come quelle di Taggia, Ventimiglia e Bordighera dovranno essere rinnovate. Noi dell’Italia dei Valori, invece, vogliamo credere in una finzione alta e disinteressata della politica che vada largamente al di la di squallidi personalismi”, con queste parole il Segretario Provinciale imperiese dell’Italia dei Valori Gabriele Cascino stigmatizza la decisione delle segreterie sanremesi del Partito Democratico e del Sel di tenere l’iniziativa di protesta contro l’aumento della Tarsu nella città matuziana all’insaputa del suo partito. Già il giorno precedente  a Palazzo Bellevue, il consigliere comunale d’opposizione Andrea Gorlero aveva illustrato alla stampa la manifestazione alla presenza dei segretari Rolando e Carabalona ma non aveva invitato Maurizio Ferrara, portavoce sanremese dell’Italia dei Valori. “ Una caduta di stile che non ci saremmo mai aspettati da un politico di lungo corso come Gorlero, già varie volte Assessore Comunale sia ai tempi della Dc che ora che fa parte del Pd”, sottolineano all’Italia dei Valori.                      

Sergio Bagnoli            


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo