sabato 3 dicembre 2022
07.07.2012 - Alice Borutti

Taggia: Polo Sportivo dalle Revelli, continuare il lungomare e impianto a biomasse a Colli, i punti principali del “libro dei sogni” del Genduso bis

E in più la nuova via Sant'Erasmo, la strada a Colli come da accordi del 2003 con la Idroedil, nuovo PUC e regolamento edilizio e ospedale unico che terranno conto dei progetti degli studenti di Architettura in mostra ora a Palazzo Lercari.

Il Consiglio Comunale parte con l'interrogazione del gruppo “Camminiamo Insieme” esposto da Mario Conio relativo alla riqualificazione del Mercato Coperto di Taggia con fondi FAS “riteniamo che il progetto sia positivo ma non è chiara la finalità come opera pubblica perchè non dialogo sufficientemente con il contesto in cui è inserita, il progetto è sicuramente perfezionabile. Dovrebbe diventare una porta per la città e sacrifica l'area giochi e il verde che non sono sufficientemente valorizzati. Chiediamo che il verde in progetto venga utilizzato come ampliamento dell'area giochi”. Risponde l'Assessore ai Lavori Pubblici, Cristina Roggeri : “la ristrutturazione del mercato coperto, utilizzato ora come posteggio, interessa diverse aree circostanti come la bocciofila. L'idea è di creare un filtro tra l'edificio che diventerà una piazza coperta e questo sarà un piccolo palco che dividerà il verde destinato ai ragazzi dal parco giochi per i bambini più piccoli”.


Le successive interrogazioni sempre di “Camminiamo Insieme” riguardano i cartelli poco chiari sulla ZTL in passeggiata, mozione ritirata, e gli inquinanti eccedenti il limite riscontrati dai prelievi dell'ARPAL alla foce dell'Argentina, Mauro Albanese chiede in che modo l'amministrazione intenda porvi rimedio. Risponde il Sindaco Vincenzo Genduso: “sia da immagini apparse a mezzo stampa che dalla relazione di Legambiente abbiamo rilevato che i prelievi sono stati fatti nel torrente Argentina all'altezza della stazione ferroviaria e non alla foce. I prelievi effettuati sia dalla Secom che dall'ARPAL sulle acque in uscita dal depuratore hanno dato esito regolare così come le acque marine nei due punti di prelievo. Le acque di balneazione sono in regola. Il livello degli inquinanti nel torrente Argentina derivano dall'annoso problema degli scarichi abusivi difficilmente individuabili, inoltre da pochi mesi gli scarichi di Badalucco e Montalto si sono collegati al sistema di depurazione.


Segue il punto dell'ODG inerente le linee di indirizzo per l'amministrazione, definite “libro dei sogni” da Genduso: “tenendo conto della situazione economica finanziaria e della difficile situazione del bilancio occorre avere sempre presente l'etica amministrativa e la correttezza dell'operato.

L'obiettivo per la continuità è di iniziare i lavori anche nel 2° lotto della passeggiata, la piscina comunale dietro il Leclerc, la risoluzione del caso Millennium insieme ad Area 24, la nuova viabilità di via Sant'Erasmo e il suo collegamento con via della Stazione in convenzione con Area 24, la strada di collegamento con Colli Beuzi per la quale c'è un accordo del 2003 con la Idroedil (fu oggetto di ispezioni della Procura e della Forestale in passato per difformità di realizzazione n.d.r.), lo sviluppo del piano provinciale dei rifiuti con la realizzazione di un impianto a biomasse a Colli, nuovo PUC che prenderà spunto dal lavoro degli studenti di Architettura dell'Università di Genova esposto in questi giorni a Palazzo Lercari, in particolar modo per quanto riguarda l'ospedale unico, progettazione partecipata insieme alla Regione e ai cittadini, potenziare gli incontri con l'amministrazione in più luoghi della città, rivedere la pianta organica del personale impiegato in Comune per migliorare l'efficienza, più percorsi pedonali e ciclopedonali, collegamento tra la pista ciclabile sul lungofiume e quella di Area 24 sulla linea costiera, avviare la raccolta porta a porta, potenziare il verde pubblico e la loro fruibilità, progettazione e realizzazione di un polo sportivo nelle ex Caserme Revelli per i quali c'è un finanziamento della Regione di 1 milione e mezzo di euro, ci impegneremo sia per l'acqua pubblica (no alla salvaguardia delle aziende esistenti), un nuovo regolamento edilizio che tenga conto delle attuali esigenze anche dal punto di vista energetico, promuoveremo l'oliva taggiasca e l'accoglienza turistica, modificare il sistema dei buoni mensa, ora troppo rigido, aumentare l'integrazione dei bambini stranieri e continuare il progetto pedibus”.

L'area per cani di via Morene potrebbe venire spostata sulla copertura dell'Aurelia bis davanti alla Stazione Ferroviaria, attualmente gerbida. La causa dello spostamento sono le lamentele dei cittadini del circondario, l'area individuata è di proprietà dell'Anas alla quale il Comune ha già chiesto la concessione.

Le linee di mandato viene approvata dalla maggioranza con l'astensione della minoranza (Albanese, Conio, Cava, Alberghi e Arieta).


 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo