martedì 22 agosto 2017
03.11.2011 - Donatella Lauria

Dolceacqua, Autunno Nero dieci e lode

Grande successo per l'esperimento al castello dei Doria, trasformato in una dimora per le streghe

Nella notte delle streghe il Castello dei Doria di Dolceacqua (IM) è stato preso d’assalto dai tantissimi che hanno partecipato con entusiasmo ai tanti eventi in programma nella speciale serata ispirata ai film horror americani degli anni ’80 che ha visto alternarsi spettacoli, concerti, incontri e intrattenimento per i più piccoli. Ed è stato boom di partecipanti al curioso Fright Tour: una caccia al tesoro sui generis con protagonisti mostri sacri come Freddy Krueger da Nightmare e Jason Voorhees da Venerdì 13.

 

Un grande successo di pubblico per un evento che da curiosi e appassionati è ormai considerato un cult. Soddisfazione anche per gli organizzatori che stanno già lavorando al ritorno nel 2012 di Autunnonero Folklore Horror Festival, di cui la notte di Halloween sarà parte integrante.

 

«Siamo molto soddisfatti per il successo dell’Halloween Fright Night. La grande risposta e l’entusiasmo del pubblico per questo evento è una conferma di quanto sia ormai sentito e atteso l’appuntamento annuale con Autunnonero. Un ulteriore stimolo per noi a lavorare al meglio per il ritorno del Festival e della sua Halloween Gothic Fest l’anno prossimo» ha dichiarato Andrea Scibilia, direttore artistico dell’evento e di Autunnonero Folklore Horror Festival.

 

Tanti gli spettacoli apprezzati dai bambini Magus in Fabula, a cura del mago e attore Beppe Brondino e della chiromante Madame Zorà e lo spettacolo di illusionismo e giocoleria con il fuoco L’Incubo del Giullare, a cura dell’Associazione Culturale IannàTampé, protagonista anche dello spettacolo I soliti dispetti, rivolto ai più piccoli. Grande successo anche per gli incontri - a cura del presidente del comitato scientifico di Autunnonero, Sonia M. Barillari - sul tema “La Notte dei Mostri: le origini della festa di Halloween, raccontata tra folklore e declinazione cinematografica”nella suggestiva Sala di vetro del Castello.

 

La festa si è conclusa con il concerto dei Blaemon - tribute band dei Goblin e dei Daemonia, autori di molte colonne sonore dei film di Dario Argento - che hanno aperto la lunga notte di musica live di Halloween, dando poi il via alle esibizioni della band headliner Spiral69 - un progetto di Riccardo Sabetti, mix di new wave con sfumature folk e dark e con influenze di band come Cure, Joy Division e Nine inch Nails – che ha presentato il nuovo album No Paint on the Wall uscito a settembre. Gran finale danzante con il dj set a tema a cura di The Gothic Family.

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo