lunedì 23 ottobre 2017
22.01.2013 - VALERIO GAMBACORTA

Scuola: partita ieri la rivoluzione "telematica" per le iscrizioni

Quella che lo scorso anno era una semplice sperimentazione si è trasformata a partire da questo 2013 in passaggio obbligato: le iscrizioni scolastiche alle "prime" di ogni scuola ed indirizzo scolastico dovranno avvenire "on line" Vediamo come.

Le iscrizioni sono aperte da ieri 21 Gennaio ma, come detto, saranno obbligatoriamente "on line". Parliamo degli iscritti alle classi prime delle Elementari, delle Medie e degli Istituti Superiori di ogni ordine e grado. Occorre aggiungere a questi "numeri" anche i nuovi arrivi e i cambi di Istituto. Per l'italia insomma una rivoluzione epocale.

Al momento, accedendo al sito www.iscrizioni.istruzione.it. nella sezione «La scuola in chiaro» si possono cercare tutte le scuole italiane. Si seleziona la regione, la provincia, il comune, il tipo di scuola (materna, elementari, medie e superiori) e si scorre la lista. Per ogni istituto c’è una scheda.

Ieri, com'era nelle previsioni, il sistema è andato in "tilt" per il sovraccarico delle visite. Dal Ministero raccomandano di entrare nel "server" nel pomeriggio tardi o in serata, per fare le cose con più calma e tranquillità.

Le iscrizioni, lo ricordiamo, chiuderanno il 28 febbraio.

Occorre dire che, ovviamente, il Ministero tiene conto di chi non possa essere munito di un computer o non abbia la giusta pratica con le tecnologie; in questo caso il personale delle segreterie scolastiche avrà il compito di assistere l'utenza in tutto l'iter telematico.

Insomma, ora l'iscrizione alle scuole è a portata di "mouse" e la decisione presa a Roma pare quella irrevocabile di risparmiare su tanta burocrazia di "carta". 

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo