mercoledì 17 gennaio 2018
05.03.2013 - VALERIO GAMBACORTA

Scuola: "un progetto per la legalità, la giustizia e l'ecologia"

Questo il senso della conferenza stampa indetta stamane in Comune a Sanremo dalla Giunta Esecutiva provinciale della Consulta degli Studenti. Ad Aprile previsto un incontro con Matteo Lupi, referente regionale di "Libera" e Presidente della Spes Auser di Ventimiglia.

Pronto a decollare un vero e proprio "progetto" sulla legalità. Nella fattispecie la Giunta Esecutiva degli Studenti della Provincia, riunita stamane nella Sala Fiorentini del Comune di Sanremo ha lanciato l'idea di questo "Seminario per la legalità": "L'occasione, come ci dice il Presidente Francesco Sismondini, di sensibilizzare attraverso i rappresentanti di Istituto delle varie scuole tutti gli studenti ed avere in tal modo la maggior adesione. Relatore, in tal senso, sarà anche Matteo Lupi, referente regionale “Libera”. Questo perchè c'è la necessità di "formare" gli studenti sulla vita “reale”, nonchè sensibilizzarli sulla mafia, sulla legalità e sull’ambiente".

In tal senso ci tiene a precisare Angelo de Lucia (Liceo A. Aprosio): “Nella nostra scuola ci deve essere una vita partecipata – sono rappresentante del Liceo Aprosio insieme a Francesco Sismondini (Presidente della Giunta degli Studenti) – d'altra parte, almeno vent’anni della nostra vita li passeremo a scuola; sarebbe importante non viverla unicamente in modo passivo.

Questo progetto sulla legalità è il mezzo con cui dialogare con gli altri studenti della Provincia. Un progetto rigorosamente apartitico. E' importante che la scuola non venga più "subita" ma, invece, "vissuta". Abbiamo per esempio avanzato la necessità di ricordare il martirio delle Foibe, un evento su cui molto spesso non  si riesce a fare approfondimento.

Circa l'evento di Aprile, abbiamo ricevuto l'ok di Alfredo Cerullo, di Matteo Lupi e aspettiamo una risposta (speriamo positiva) del dott. Cavallone. Alfredo Cerullo porterà la sua esperienza di ragazzo cresciuto a Scampia, uno dei quartieri di Napoli più degradati e famoso per la vicenda delle celeberrime "Vele".

I nomi dei ragazzi della Giunta Esecutiva provinciale: Angelo De Lucia, Francesco Sismondini (Presidente), Margaux Cerutti, Irene Rapallino, Gian Luca Barbruni, Daniele Pinotti (oggi assente ma con importantissime deleghe all'integrazione) e Paolo Garibaldi.

 

 

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo