lunedì 20 marzo 2023
01.06.2012 - REDAZIONE

L'Ass.ne Eva e Mario Calvino: "mandate i soldati impegnati nella parata del 2 giugno in Emilia"

L'Associazione chiede al Presidente della Repubblica, come rappresentante dell'unità nazionale e comandante supremo delle forze armate, che almeno una parte dei circa 2600 soldati impegnati nella parata di domani venga impegnata nei territori colpiti dalla catastrofe

Nella ricorrenza del 2 giugno, festa nazionale e anniversario della Repubblica italiana, l'Associazione culturale Eva e Mario Calvino si unisce a Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica, nella vicinanza e nella solidarietà a tutti i concittadini che, a causa degli eventi sismici in Emilia Romagna, hanno perduto i propri cari, le loro case, le attività di lavoro.

Consapevole tuttavia dei rischi per la pubblica sicurezza nelle zone terremotate, e delle gravi difficoltà in cui versa soprattutto il comparto ortofrutticolo di quelle zone, l'Associazione chiede al Presidente della Repubblica, come rappresentante dell'unità nazionale e comandante supremo delle forze armate, che almeno una parte dei circa 2600 soldati impegnati nella parata di domani venga impegnata nei territori colpiti dalla catastrofe naturale. Le forze armate potranno così vigilare su possibili episodi di sciacallaggio, fornire il loro aiuto nello sgombero delle macerie e prestarsi nella ripresa delle attività imprenditoriali.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo