sabato 13 aprile 2024
05.02.2013 - VALERIO GAMBACORTA

Sanremo Sostenibile: "La Corte dei Conti indaghi sulla gestione rifiuti a Sanremo"

Il movimento sanremese sta valutando l'invio di un esposto-denuncia alla Procura Regionale della Corte dei Conti in merito alla gestione dei rifiuti nella città di Sanremo affinchè la Corte verifichi la sussistenza di un eventuale Danno Erariale.

Le conseguenze della fallimentare e costosissima gestione della raccolta e dello smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani a Sanremo ricadono, come sempre, sulle spalle dei cittadini. Sia in termini economici, sia in termini di qualità della vita.

A fronte di una gestione che costa ai cittadini di Sanremo circa 15.000.000 di Euro all'anno, pagati attraverso la T.A.R.S.U. ci troviamo in una situazione nella quale:

- non vengono rispettati i termini di Legge per la raccolta differenziata, fissati al 65% per il 2012.
Il capitolato d'appalto redatto dall'amministrazione comunale prevede, infatti, l'obbligo per la ditta vincente (Aimeri) di raggiungere solo il 30%.

- a causa del mancato raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata i cittadini si trovano, quindi, a dover pagare anche le sanzioni erogate nei confronti del Comune di Sanremo

- una così bassa percentuale di raccolta differenziata da parte del Comune di Sanremo (ed anche da parte degli altri maggiori comuni della Provincia) costringe a dover ampliare la discarica di Collette Ozotto, nella quale smaltire l'enorme quantità di rifiuti indifferenziati con grave danno per la salute degli abitanti e dell'ambiente.

Inoltre la scelta di esternalizzare il recupero dell'evasione e/o elusione della T.A.R.S.U. causerà un danno economico ai cittadini che pagano regolarmente:  se gli accertamenti e il recupero delle somme fossero effettuati direttamente dal personale in forza all'amministrazione comunale, i cittadini potrebbero beneficiare di una maggiore riduzione della Tariffa in quanto non dovrebbe essere versato il 28% delle somme recuperate (come compenso) alla ditta che si aggiudicherà l'appalto.

Tutta la documentazione che abbiamo a nostra disposizione e l'analisi della situazione attuale vengono in questi giorni raccolti in un fascicolo che sarà allegato al nostro esposto.

Spetterà alla Procura della Corte dei Conti valutare se vi siano gli elementi per configurare un danno erariale per l'Ente “Comune di Sanremo”, le cui conseguenze ricadono, come abbiamo visto, sui cittadini. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo