giovedì 22 giugno 2017
13.10.2012 - V.G.

Ventimiglia: un successo l'apertura degli scavi di "Albintimilium"

Buoni riscontri per l'apertura degli scavi archeologici in zona "Nervia" effettuata Giovedì scorso, presso l'area delle "Mura Settentrionali".

Un grande successo di pubblico ha ottenuto giovedì 11 ottobre l’apertura alla città dello scavo archeologico in corso di svolgimento nell’area delle mura settentrionali di Albintimilium, dell’Antiquarium di Nervia e della città romana.

Dalle 14.30 alle 17.30 studiosi, residenti, turisti, appassionati e semplici curiosi hanno potuto visitare lo scavo dove gli archeologi dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, guidati dalla dott.ssa Daniela Gandolfi, hanno riferito sui ritrovamenti e il mestiere dell’archeologo.

In particolare sono state illustrate le nuove tombe scoperte in questi giorni, del tipo in anfora e con copertura laterizia, che fanno parte di un sepolcreto che a partire dalla seconda metà del V secolo d.C. occupò la zona delle mura ormai abbandonata e che hanno portato a 314 il numero delle tombe sinora note recuperate nelle necropoli dell’antica Albintimilium.

I numerosi visitatori hanno potuto inoltre prendere visione del lavoro dell’ archeologo “sul campo”, le tecniche di scavo, di rilievo grafico e fotografico ed hanno partecipato al laboratorio per la classificazione, l’inventariazione e lo studio dei materiali, specie ceramiche,  rinvenuti durante i lavori di scavo.

I partecipanti al pomeriggio di visita hanno potuto inoltre assistere alla scoperta “in diretta” di un piccolo e prezioso coperchietto in lamina d’argento, sagomato e decorato a rilievo con l’immagine del dio Mercurio, il messaggero degli dei, recuperato da uno strato del I secolo d.C. in corso di scavo al’esterno delle mura.

Le indagini, autorizzate dal Ministero per i Beni Culturali, sono condotte sotto la direzione dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri (dott.ssa Daniela Gandolfi)  in collaborazione con la cattedra di Archeologia Medievale dell’Università degli Studi di Genova (prof. Carlo Varaldo) e con il sostegno del Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi”, e si inseriscono nel più ampio progetto di conoscenza e valorizzazione della città romana promosso dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria e dal dott. Luigi Gambaro, Direttore dell’area archeologica di Albintimilium.

Alle ricerche, che proseguiranno sino al 19 ottobre prossimo, partecipano studenti in archeologia e universitari di diversi atenei italiani, coordinati dal dott. Lorenzo Ansaldo (ricercatore IISL) e dalla dott.ssa Viviana Pettirossi, della Università di Tor Vergata-Roma.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo