martedì 26 settembre 2017
27.02.2013 - REDAZIONE

Bordighera: inchiesta interna sul Punto di Primo Intervento

"Casi singoli che verranno attentamente verificati", questa la prima risposta della Direzione del Saint Charles di Bordighera.

La Direzione Aziendale ha analizzato attentamente quanto avvenuto al Punto di Primo Intervento dell’Ospedale di Bordighera e la situazione di disagio che hanno subito alcuni pazienti che si sono rivolti alla struttura venerdì 22 febbraio:

"E’ doveroso, innanzitutto, porgere scusa a quei cittadini che hanno atteso molte ore prima di esser visitati e soprattutto alla Signora che ha dovuto attendere circa 10 ore per ricevere le prime cure.

Su questi fatti la Direzione ha avviato una indagine interna al fine di verificare i fatti, analizzare gli aspetti organizzativi ed adottare i conseguenti provvedimenti nel caso si ravvisassero comportamenti non consoni ed eventuali responsabilità. Verranno attivati specifici “Audit clinici” per analizzare i singoli casi, le valutazioni assistenziali e cliniche e le diagnosi e in tal senso saranno ascoltati i medici ed il personale infermieristico presente in quella giornata.

Per quanto concerne l’andamento dell’attività del Punto di Primo Intervento, nella giornata di venerdì 22 febbraio sono stati registrati un numero di accessi di 44 pazienti contro i 77 dello stesso giorno del 2012 quando erano presenti due medici per turno e pertanto un numero assolutamente in linea con quelli previsti nel processo di riorganizzazione.

Infatti, dal mese di settembre 2012, data nella quale è stata avviata la nuova organizzazione, gli accessi sono diminuiti del 20/22 % e sono stati attivati tutti i protocolli per la gestione dell’emergenza in collaborazione con la centrale operativa del 118. Si ricorda che nell’arco delle 24 ore e per tutti i giorni della settimana sono sempre presenti nello stabilimento di Bordighera due medici di guardia (medicina d’urgenza e anestesista) e nell’arco delle 12 ore un altro medico di medicina d’urgenza per la gestione dei pazienti ricoverati nel reparto di Astanteria che dipende dal Dipartimento di Emergenza. Naturalmente, nell’arco della giornata sono presenti anche i medici dei reparti di Medicina, Fisiatria, Spdc e Day Surgery.

In ogni caso, al fine di monitorare la situazione, la Direzione Generale ha concordato con il Dr. Ferlito – Direttore del Dipartimento di Emergenza della ASL – e con la direzione medica dello stabilimento di Bordighera – una presenza diretta dello stesso dr. Ferlito presso il Punto di Primo Intervento per il periodo necessario a valutare l’andamento dell’attività, il rispetto dei protocolli clinico - assistenziali ed adottare gli eventuali provvedimenti del caso".


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo