venerdì 26 maggio 2017
23.02.2013 - REDAZIONE

Nessun sequestro di ravioli con con carne equina in due supermarket di Sanremo

Nessun sequestro di prodotti preconfezionati contenenti carne equina all’Eurospin di Bretella Mangolini ed al Carrefour di Via Massa.

I consumatori, le massaie e gli acquirenti in genere, e sono molti per la verità, che quotidianamente usano fare la spesa nel supermercato- discount “ Eurospin” di Bretella Mangolini, zona di Via San Francesco, e del “ City Carrefour” di Via Zeffiro Massa a Sanremo possono dormire sonni tranquilli.

I Carabinieri dei Nas e gli ispettori del servizio igiene degli alimenti dell’Asl n.1 “ Sanremese”, diretto dal Dottor Sandro Palmero, per ora non hanno effettuato, come hanno assicurato gli addetti alla vendita, presso gli esercizi stessi alcun sequestro di prodotti confezionati destinati all’alimentazione come tortellini, lasagne e ravioli sospettati di contenere invece che carne di manzo, come riportato sull’etichettatura, carne equina in percentuale superiore all’un per cento. Esiste, infatti, l’obbligo, sancito da direttive e leggi comunitarie, di menzionare sull’etichettatura la presenza di carne equina quando essa nell’impasto macinato supera detta percentuale.

L’equivoco, per certi consumatori, era nato dal fatto che nel corso di un servizio, mandato in onda per tutta la giornata di ieri, proposto all’interno del Telegiornale ligure da Primocanale, la notizia dell’avvenuto sequestro in due punti vendita di Sanremo ed uno di Taggia di confezioni sospette di contenere carne equina al posto di quella di manzo era stata, a questo punto occorre dire indebitamente, accostata alle immagini esterne dei supermercati “ Eurospin” di Bretella Mangolini, “ City- Carrefour” di Via Zeffiro Massa ed ” Ld” di Località La Vesca a Sanremo, “ Iper- Carrefour” di Taggia, e “ D+” di Via San Francesco ancora a Sanremo.

Nei primi quattro casi addirittura la telecamera aveva indugiato bene sull’insegna del punto vendita. Il giornalista, cioè Roberto Basso direttore dell'Eco della Riviera, che ha redatto il servizio, a dire il vero, non ha nominato alcun esercizio commerciale ma le immagini, probabilmente di repertorio, diffuse hanno suscitato la diffidenza di alcuni consumatori che hanno preferito, ieri dopo aver visto il telegiornale ligure, andare altrove a fare la spesa. Per tale motivo all’Europsin di Bretella Mangolini ed al Carrefour cittadino, a precise domande, hanno assicurato di non essere stati teatro di alcun sequestro di prodotti alimentari.

La direzione generale della catena Europsin a San Martino Buon Albergo nel veronese ora potrebbe chiedere all’emittente genovese l’emissione di un documento da diffondere in televisione che faccia chiarezza e dissipi ogni dubbio ed equivoco.   

SERGIO BAGNOLI


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo